Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in /home/healthra/public_html/healthraport.it/libraries/adodb5/drivers/adodb-mysql.inc.php on line 458
Vaccini obbligatori – per cosa e quando?
Sei qui: Salute & Bellezza  »  Analisi  »  Vaccini obbligatori – per cosa e quando?

Vaccini obbligatori – per cosa e quando?

Pubblicato nella categoria Analisi       
Vaccini obbligatori – per cosa e quando?

Le vaccinazioni obbligatorie sono finanziate dal Fondo Sanitario Nazionale. Essere aggiornati sul loro calendario è dovere di ogni genitore. Per cosa e quando abbiamo bisogno di vaccinare i nostri figli?

Le vaccinazioni di massa aiutano a prevenire la diffusione di malattie infettive e riguardano i pazienti fino ai 19 anni di età. Alcune di loro sono fatte in una sola volta, altre devono essere ripetute dopo un certo periodo di tempo.

  • Il primo vaccino che riceverà il bambino, è il vaccino contro l'epatite B (HBV), che viene somministrato a 24 ore dopo la nascita. Le successive vaccinazioni vengono eseguite nel seguente ordine:

  • 2 ° mese di vita, che va da 7 a 8 settimane - la seconda dose di epatite B, e anche la prima dose di vaccino contro il tetano, la pertosse, difterite, e Haemophilus influenzae di tipo B (Hib).

  • 3 - 4 mesi di età - seconda dose di tetano, pertosse, difterite e Hib, così come il primo per la poliomielite.

  • 5. - 6. mese - il terzo vaccino contro il tetano, la pertosse, difterite.

  • 7. mese di vita - terza dose di epatite B.

  • 13 – 14esimo mese - la prima dose di rosolia, morbillo e parotite.

  • 16 - 17 mese- la quarta dose di vaccino per il tetano, la pertosse e la difterite.

  • Nel sesto anno di vita si ripete la vaccinazione contro il tetano, la pertosse, difterite e la poliomielite (questo è la cosiddetta vaccinazione di richiamo). Quando un bambino ha 10 anni si fa il richiamo contro il morbillo, parotite e rosolia. All'età di 14 anni, riceve il secondo richiamo contro il tetano, la pertosse e la difterite, e dopo l'età di 19 anni il terzo.


    Per riassumere, le vaccinazioni obbligatorie includono: l'epatite B, Hib, parotite, rosolia, il morbillo, la poliomielite, il tetano, la difterite e pertosse.


    Oltre a loro, il bambino può essere vaccinato contro: pneumococco, meningite, la varicella, influenza, rotavirus, encefalite da zecche e epatite A. Vaccinazioni raccomandate, al contrario di quelle obbligatorie, tuttavia, non sono gratuite. Il vaccino appropriato può essere acquistato autonomamente in una farmacia, o in punto di vaccinazione. Fare i vaccini raccomandati dipende dalla nostra decisione, ma l'omissione delle vaccinazioni obbligatorie portano ad una multa (unica fino a 2500 euro). Per non parlare delle conseguenze per la salute individuale e pubblica.