Sei qui: Salute & Bellezza  »  Malattie  »  Polmonite - sintomi e trattamento

Polmonite - sintomi e trattamento

Pubblicato nella categoria Malattie       
Polmonite - sintomi e trattamento

Colpisce ogni anno circa l'1% degli italiani, e ancora nel XIX secolo spesso portava alla morte. Oggi la polmonite è altamente curabile se diagnosticato abbastanza in tempo.

La polmonite è un'infiammazione causata da una infezione virale (ad esempio, la causa. Sono virus come il morbillo, influenza) o batteri (streptococco, stafilococco a volte), più raramente batterica (mictoplasmi e clamidia). Si tratta di una reazione di difesa contro l'infezione del parenchima polmonare, e dopo nelle cavità alveolare si accumulano ascite che portano a stati infiammatori.


In termini di contrazione si dividono in acquisita in comunità (acquisita a casa, a scuola, sul posto di lavoro) e ospedalieri, che si verificano in pazienti in terapia per ragioni diverse da oltre 48 ore. Questi ultimi sono i tassi di mortalità più pericolosi e alti, in quanto si riferiscono a pazienti durante il trattamento, aventi disturbi del sistema immunitario a seguito di altre malattie o che assumono farmaci che indeboliscono il sistema immunitario.


L'infiammazione può anche essere dovuta alla inalazione di polveri e sostanze tossiche (cloro, fosgene, senape di zolfo). Altri fattori di rischio includono l'età avanzata, il fumo, uno stile di vita non igienico, malattie croniche (diabete, aterosclerosi, insufficienza cardiaca).
La polmonite tipica è accompagnata da febbre, tosse, escreato purulento, evidente dolore durante la respirazione toracica e mancanza di respiro, e dolore nei muscoli e alle articolazioni. Se la febbre persiste per diversi giorni, si dovrebbe cercare di consultare un medico, che può prescrivere gli antibiotici necessari.


Oltre ad assumere i farmaci prescritti, è importante inoltre una opportuna cura del paziente. La stanza in cui risiede, deve essere ben ventilata, con alto tasso di umidità (utilizzare umidificatori o asciugamani bagnati sui radiatori), strofinare il petto con l'alcol, salicilico o canforato. Non è consigliabile un periodo troppo lungo a letto, perché la posizione orizzontale peggiora la ventilazione polmonare. La dieta leggera e salutare dovrebbe consentire il consumo di grandi quantità di frutta e ortaggi.