Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in /home/healthra/public_html/healthraport.it/libraries/adodb5/drivers/adodb-mysql.inc.php on line 458
Metodi per gli attacchi di fame durante il dimagrimento
Sei qui: Salute & Bellezza  »  Consigli  »  Metodi per gli attacchi di fame durante il dimagrimento

Metodi per gli attacchi di fame durante il dimagrimento

Pubblicato nella categoria Consigli       
Metodi per gli attacchi di fame durante il dimagrimento

Ti interessa un dimagrimento veloce, ma non riesci a tener testa ai frequenti attacchi di fame? Leggi i nostri consigli e scopri il metodo per controllare la voglia di mangiare durante la dieta!

La fame notturna è il modo più semplice per arrivare all'obesità: mangiando grandi pasti calorici, appesantiamo l'organismo che non può far fronte con la quantità di energia fornita la deposita sotto forma di grasso. Per evitare questo, è sufficiente seguire alcune semplici regole:


1. Mangiare cinque o sei pasti al giorno: tre grandi e due o tre spuntini.
2. Accertarsi che il divario tra loro non sia superiore a tre ore.
3. Bere almeno due litri di acqua al giorno.
4. Evitare l'uso di prodotti con un alto indice glicemico.
5. Mangiare cereali integrali, ricchi di fibre.
6. In caso di un attacco di fame bere acqua, tè senza zucchero alle erbe o alla frutta.

Se la fame persiste, ci si può permettere di mangiare verdure crude e a basso contenuto calorico: carote, peperoni, cetrioli o mix di lattuga con un filo d'olio. E' permessa anche la frutta, ma a causa della maggiore quantità di calorie si raccomanda di consumare quella con molta acqua: fragole, anguria, lampone, pompelmo o ribes. Un ottimo spuntino tra i pasti può essere anche le zuppe di verdure senza aggiunta di carne o panna. Sicuramente dovrebbe essere abbandonato il cosiddetto "spuntino veloce", soprattutto con farina o con un sacco di zucchero. Se quanto sopra non porta l'effetto desiderato, si può andare da un nutrizionista che può aiutare a organizzare il menu in modo da dare il massimo effetto nel ridurre al minimo gli attacchi di fame.