Sei qui: Salute & Bellezza  »  Consigli  »  Calvizie – come porvi rimedio?

Calvizie – come porvi rimedio?

Pubblicato nella categoria Consigli       
Calvizie – come porvi rimedio?

Capelli forti e folti sono un simbolo mitologico di mascolinità, basta citare Sansone o Hercules. Allo stesso tempo su un uomo su tre tra i 25 e i 45 anni inizia il processo di calvizie.

Il motivo della caduta dei capelli può essere causato da disturbi ormonali, farmaci (es. antidepressivi), stress e cattiva alimentazione. Gioca un ruolo importante anche in questo caso la genetica. Tuttavia, la causa più comune è l'alopecia androgenetica, che riguarda circa il 60% degli uomini sopra i 50 anni di età. Un derivato del testosterone - diidrotestosterone – causa che i follicoli piliferi producono ciuffi di capelli morbidi, invece di forti e lunghi. La perdita di capelli per via naturale negli uomini è di circa 100 capelli al giorno. In questi con un surplus di DHT, questo importo non è maggiore ma semplicemente i capelli non si rigenerano e non ricrescono.


I geni della calvizie si ereditano di solito dal padre. La perdita inizia nella zona laterale della fronte o nella parte superiore della testa e nelle forme più gravi può comparire già all'età di 16-18 anni. Gli ormoni sessuali maschili sono anche responsabili dell'eccessiva secrezione di sebo – la perdita di capelli è preceduta da forfora grassa. È quindi possibile prendere misure per prevenire lo sviluppo di microrganismi utilizzando shampoo contenenti selenio solfato e zinco piritione.


Oltre agli ormoni e geni è molto importante lo stile vita. Una scarsa dieta porta ad una intensa perdita di capelli. Dovrebbero essere inclusi nella dieta prodotti contenenti selenio, zinco, ferro e vitamine E, C, B, F, e quindi il pesce marino, prodotti lattiero-caseari, crusca, fagioli, verdure. Questo tipo di perdita di capelli è chiamato telogen effluvium e si risolve dopo aver compensato la mancanza di minerali nel corpo. Lo stesso vale per la perdita di capelli anagen effluvium che è causata da un trattamento a lungo termine con la chemioterapia, radioterapia o antibiotici. Dopo aver terminato il trattamento, i capelli tornano alla loro forma originale.


Il dermatologo o tricologo facilmente riconosce, qual'è la causa della perdita di capelli e saprà consigliare un trattamento adeguato.