Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in /home/healthra/public_html/healthraport.it/libraries/adodb5/drivers/adodb-mysql.inc.php on line 458
Analisi neurologiche- in cosa consistono?
Sei qui: Salute & Bellezza  »  Analisi  »  Analisi neurologiche- in cosa consistono?

Analisi neurologiche- in cosa consistono?

Pubblicato nella categoria Analisi       
Analisi neurologiche- in cosa consistono?

Gli esami neurologici diventano indispensabili quando ci sono problemi con il funzionamento del sistema nervoso. Servono per identificare le cause dei sintomi del paziente, e successivamente – come contrastarli.

I disturbi nel funzionamento del sistema nervoso si manifestano in modi diversi, ad esempio come risultato di un'improvvisa perdita di conoscenza, alterazione della coscienza e della percezione, paresi, mal di testa, difficoltà nel mantenere l'equilibrio e molte altre infermità. Questi sintomi non sempre indicano un problema con il corretto funzionamento del sistema nervoso, ma se non è possibile stabilire qualsiasi altro motivo, si dovrebbe prendere in considerazione un'analisi neurologica. La consultazione con uno specialista dovrebbe fugare ogni dubbio.


Come funziona l'esame neurologico?

Ogni esame neurologico inizia con una storia medica, chiamato anche studio soggettiva. L'intervista è l'acquisizione dal paziente di tutte le informazioni sul suo stato generale di salute e dei suoi sintomi. Permette spesso di escludere congetture e supposizioni errate, così come guidare il medico nella giusta direzione.

Successivamente, viene realizzato un esame fisico. Consiste nel controllare la testa, seguito nell'ordine delle parti successive del corpo (importante mantenere la giusta direzione - dall'alto verso il basso, in modo che lo studio termina negli arti inferiori). Inizialmente, il paziente viene esaminato in posizione orizzontale, poi in piedi ed in movimento. Il medico richiama l'attenzione alla posizione di tutto il corpo e la presenza di movimenti involontari. Chiede al paziente di effettuare un certo numero di movimenti standard, per vedere se la loro esecuzione non crea alcuna difficoltà. Si utilizza un martello speciale nel contesto dei riflessi tendinei e superficiali.

Dopo il completamento dell'esame fisico arriva il momento dei risultati e diagnosi iniziale. Sulla base dei dati raccolti, il medico avanza l'ipotesi sulla causa dei sintomi del paziente. Analisi di ricerca, che rappresentano la fase successiva, permettono di verificare l'accuratezza della diagnosi. Viene effettuata con attrezzature specializzate e comprende: TAC della testa, analisi encefalografica, test biochimici del sangue.