Sei qui: Salute & Bellezza  »  Malattie  »  Acufene - da cosa derivano e come trattarlo?

Acufene - da cosa derivano e come trattarlo?

Pubblicato nella categoria Malattie       
Acufene -  da cosa derivano e come trattarlo?

L'acufene è un disturbo stancante, che colpisce anche 1 persona su 5. Non è causato da rumori esterni, e può essere percepito come campanellio, ronzio, fruscio o fischio.

La causa più comune di rumore è il blocco dovuto al cerume o la presenza di un corpo estraneo. Quasi l'80% di essi riguarda l'orecchio interno e si verifica a causa di un improvviso o prolungato rumore, improvvisa ipotermia, immersioni, stress elevato, e l'uso di alcuni farmaci (antibiotici, l'aspirina, agenti anti-cancro e diuretici). La causa dell'acufene può derivare da ferite alla testa troppo gravi e malattie degli organi, come ad esempio il ma l funzionamento delle trombe dell'udito, una purulenta otite media, otosclerosi o tumori del nervo uditivo. Talvolta appare sotto l'influenza di malattie associate con il sistema vascolare (ipertensione, diabete, aterosclerosi, insufficienza renale, malattia della tiroide). Inoltre possono verificarsi situazioni in cui è difficile determinare la causa della loro comparsa.

Le persone che lamentano il ronzio nelle orecchie si preoccupa per lo più dell'incapacità di sopprimere il suono fastidioso. Può, inoltre, essere combinato con altri sintomi, come disturbi del sonno, stanchezza, difficoltà di concentrazione, vertigini, difficoltà di memoria, tensione emotiva e persino depressione. In tali casi, si deve il più presto possibile andare dal medico, in particolare se il rumore appare improvvisamente ed è accompagnato da perdita dell'udito.

L'acufene può essere trattato in diversi modi. In caso di alterazione dell'orecchio interno sarà necessario intervenire chirurgicamente. E'spesso usata una terapia farmacologica con l'uso di sedativi. La malattia può scomparire anche grazie all'apparecchio acustico (prescritto in caso di deterioramento dell'udito) o mascherante (invio di un suono ovattato che maschera l'acufene). Se l'acufene è dovuto allo stress, possono aiutarci alcuni esercizi di rilassamento. In assenza di risultati è consigliata una terapia di assuefazione. Il suo scopo è quello di ridurre o portare alla completa scomparsa delle reazioni del corpo ai costanti stimoli, utilizzando metodi di interazione diretta sul cervello.

Tags: